velluto-panini-tessuti
velluto-panini-tessuti

TESSUTO VELLUTINA

Il nome di questo tessuto deriva dal latino vellus (vello) che indica la sua caratteristica copertura di pelo, di lunghezza e tipo variabile. Il velluto può esser lavato con mano vissuta, invecchiato, marmorizzato, stampato, lucidato ecc. Questo tessuto conferisce massima eleganza e raffinatezza a qualsiasi capo di abbigliamento.

  • CHE TIPO DI TESSUTO È IL VELLUTO: può essere prodotto con tutti i tipi di fibre naturali e sintetiche. A seconda del materiale utilizzato, la lunghezza e la densità del pelo sulla sua superficie possono essere più o meno fini e robuste 
  • CHE DIFFERENZA C'È TRA IL VELLUTO E LA CINIGLIA: La trama della ciniglia viene inserita di solito in tela su un ordito di filato comune, e il tessuto che ne risulta ha l'aspetto di velluto e viene appunto chiamato velluto ciniglia
  • COME RICONOSCERE IL VELLUTO: l'elemento che contraddistingue tutte le tipologie di velluto dalle altre stoffe è il pelo, che rende la superficie del tessuto morbida e soave non appena la si sfiora 
  • COME LAVARE IL VELLUTO: per lavare il velluto in lavatrice, giriamo il capo al contrario in modo che il pelo sia rivolto verso l'interno, per poi procedere con un programma per delicati che non superi i 30°
Il nome di questo tessuto deriva dal latino vellus (vello) che indica la sua caratteristica copertura di pelo, di lunghezza e tipo variabile. Il velluto può esser lavato con mano vissuta, invecchiato, marmorizzato, stampato, lucidato ecc. Questo tessuto conferisce massima eleganza e raffinatezza a qualsiasi capo di abbigliamento.

  • CHE TIPO DI TESSUTO È IL VELLUTO: può essere prodotto con tutti i tipi di fibre naturali e sintetiche. A seconda del materiale utilizzato, la lunghezza e la densità del pelo sulla sua superficie possono essere più o meno fini e robuste 
  • CHE DIFFERENZA C'È TRA IL VELLUTO E LA CINIGLIA: La trama della ciniglia viene inserita di solito in tela su un ordito di filato comune, e il tessuto che ne risulta ha l'aspetto di velluto e viene appunto chiamato velluto ciniglia
  • COME RICONOSCERE IL VELLUTO: l'elemento che contraddistingue tutte le tipologie di velluto dalle altre stoffe è il pelo, che rende la superficie del tessuto morbida e soave non appena la si sfiora 
  • COME LAVARE IL VELLUTO: per lavare il velluto in lavatrice, giriamo il capo al contrario in modo che il pelo sia rivolto verso l'interno, per poi procedere con un programma per delicati che non superi i 30°
Filtro