Sbieco con tessuto Jersey | Scopri come realizzarlo

Il jersey è una stoffa molto versatile e può essere ottenuta da qualsiasi fibra tessile come il cotone, la lana, la viscosa o il lino e  può essere utilizzato per diversi capi di abbigliamento.  Leggi anche (Dizionario dei Tessuti – Jersey). Per la sua lavorazione è un tessuto elastico, sia in lunghezza che in larghezza, e se viene aggiunto elastan ha un’elasticità ancora superiore che lo rende perfetto anche per l’abbigliamento sportivo. Un’altra caratteristica oltre all’elasticità è quella di non “sfilacciare”. Proprio per questa sua caratteristica spesso è utilizzato per realizzare molte creazioni a taglio vivo, cioè utilizzando una taglierina. Per avere un taglio preciso e pulito si possono evitare le rifiniture, tuttavia per ottenere un risultato più completo e rifinito si può utilizzare dello sbieco per rifinire la scollatura o nel caso di canotta nella parte della spalla. In questo articolo vi spieghiamo due modi per ricavare lo sbieco direttamente dal tessuto che state utilizzando per creare il vostro capo.

Cos' è lo sbieco

Innanzitutto diciamo cos’è lo sbieco. Lo sbieco è una striscia di tessuto utilizzata per rifinire, solitamente tagliata a 45 gradi perchè in questa direzione trama e ordito del tessuto si possono deformare inclinandosi, quindi si riesce a cucire parti curve; il jersey, come già detto in precedenza, è già elastico per la sua lavorazione quindi non è necessario tagliare il tessuto a 45 gradi, ma si può ricavare sia tagliando la striscia in perpendicolare che parallela alla cimosa e, in questo modo, sprecare meno tessuto.

Come realizzare lo sbieco

Ora entriamo nel dettaglio di come ricavare e applicare lo sbieco.

In questo caso abbiamo utilizzato un jersey a righe di cotone quindi, nel caso in cui volessimo tagliarlo con dritto filo parallelo alla cimosa, basterà seguire le righe e tagliarlo con l’altezza di 3 cm e la lunghezza che ci occorre: in questo caso sarà la circonferenza dello scollo più 2/3 cm.

Nel caso volessimo dare un po’ di movimento al nostro scollo, possiamo tagliare con dritto filo perpendicolare alla cimosa, sempre altezza 3 cm e lunghezza necessaria.

Fatto questo partiamo ad applicare lo sbieco allo scollo!

In questo caso applichiamo lo sbieco tagliato nel verso della riga; in questo modo, avendo utilizzato lo stesso dritto filo della t-shirt, l’effetto sarà quello di avere la riga nello stesso verso.

Partendo da una cucitura della spalla, iniziate a puntare lo sbieco appoggiando il dritto sul dritto della maglia; puntate tutto intorno alla scollatura, avvicinando le estremità dello sbieco e cucite della lunghezza giusta all’altra cucitura della spalla.

A questo punto cucite a macchina a circa un centimetro tutto intorno per attaccare lo sbieco allo scollo.

Fatto questo andrà rigirato all’interno su se stesso e ripuntato tutto intorno per poi cucirlo a macchina.

In questo modo avremo una scollatura molto elegante e ben rifinita.

Con lo sbieco che abbiamo tagliato nel modo opposto avremo le righe nel senso opposto della t-shirt e applicandolo in un modo leggermente diverso avremo un risultato diverso.

Come prima cosa puntate il lato del dritto dello sbieco al lato rovescio della maglietta, con la stessa tecnica di prima e cucendo ad un centimetro dal bordo. In seguito, rigirandolo su se stesso, verrà puntato dal dritto.

A questo punto, una volta cucito a macchina, avremo un risultato diverso e più movimentato.

Queste sono le due alternative che vi abbiamo mostrato, ma come dice la nostra creativa Gloria si può sbizzarrire la  fantasia!

Leggi anche

Caccia al Tesoro | Trova il codice sconto!

Come cucire una gonna arricciata

Gonna a Balze | Come Cucire una Gonna Lunga

Gonna a pieghe | Scopri come realizzarla

Trustpilot

PANINI s.n.c. di PANINI MAURIZIO & C.
Via Cabassi 42/E
41123 Modena - ITALIA
P.IVA 01980110363
Privacy policy - Cookie policy
Iconic One Theme | Powered by Wordpress