Gonna a pieghe | Scopri come realizzarla

Realizzata ormai con qualunque tessuto e fantasia, la gonna a pieghe è tornata ad essere uno dei capi vintage più indossati di sempre! Un capo d’abbigliamento che non passa mai di Moda e che può essere utilizzato sia per un’occasione importante che per creare outfit giornalieri. Potrebbe sembrare difficile da realizzare, ma in realtà con i giusti accorgimenti, è assolutamente alla portata anche delle sewaddicted alle prime armi. Scopriamo insieme quali sono i trucchi per creare questo bellissimo capo senza tempo grazie al video tutorial della nostra collaboratrice Margherita di La Vie en Jupe.

Come cucire una gonna a pieghe

Partiamo dal tessuto. Per questo modello solitamente sono indicate tutte le stoffe sostenute, ovvero che hanno una certa rigidità. Questo perché la gonna a pieghe normalmente ha una cadenza ampia. Se però il tessuto che vi ha rubato il cuore è un po’ più sottile, potrete comunque realizzarla, sapendo che il risultato finale sarà molto più morbido e con una cadenza più dritta. In ogni caso, un consiglio importante è quello di scegliere sempre tessuti no stretch, altrimenti avrete grossi problemi con le misure, che finiranno per sfalsarsi proprio per via dell’elasticità della stoffa. Io ho utilizzato questo bellissimo tessuto misto cotone a tema mare che ha una media rigidità, quindi perfetto per questo progetto!

MATERIALE OCCORRENTE:

Calcolo del tessuto nella realizzazione di una gonna a pieghe

Esempio: circonferenza vita 72 cm

Misura finale di ogni piega – 72/8 pieghe: 9 cm

Tessuto utilizzato per ogni piega (3 volte la misura finale) – 9×3= 27 cm

Larghezza totale necessaria per la mia gonna – 27×8 pieghe: 216cm +  3cm per lato come margini cucitura

Lunghezza desiderata es. 65 cm + 3 cm per orlo

Tot Stoffa: 220x68cm

 

Tutorial gonna a pieghe

Il primo step è la creazione delle pieghe. Per questo modello, come avrete visto dal calcolo del tessuto, andremo a creare 8 pieghe uguali, 4 sul davanti e 4 sul dietro. Ogni piega sarà di 9 cm.

La creazione della piega si realizza in questo modo: si lasciano 3 cm come margini di cucitura e da qui si inizia a misurare con il metro tre volte la misura della piega finale, nel nostro caso abbiamo detto 9, quindi 9×3=27. Si segna con uno spillo partendo dallo 0 i 3 multipli di 9: 0, 9, 18 e 27. Ora lo spillo che punta 9 si piega in modo che arrivi allo spillo che punta 0, e lo spillo che punta 18 con lo spillo che punta 27. Come sempre è più facile farlo che spiegarlo! 

In ogni caso, ricordatevi che per ogni piega, andrete ad utilizzare come tessuto 3 volte la misura finale. Andiamo avanti in questo modo creando tutte e 8 le nostre pieghe, tenendo alla fine sempre 3 cm come margini di cucitura.

Se per caso doveste avere poco tessuto disponibile in altezza, e avete la necessità di seguire il verso di un disegno come nel nostro caso, potete risolvere in 3 modi:

  • realizzate due pezzi, uno per il davanti e uno per il dietro, ciascuno con 4 pieghe e li unite lateralmente con la lampo montata a sinistra.
  • mantenendo sempre la misura finale per la vostra piega, potete ridurne la profondità (in parole povere il tessuto che sta nella parte interna della gonna) così da “risparmiare” qualche cm di stoffa. In questo modo dovreste riuscire a evitare le cuciture laterali.
  • se non vi piace la lampo sul fianco, realizzate tre pezzi, il davanti con 4 pieghe e due pezzi per il dietro ciascuno con 2 pieghe ricordandovi sempre i margini di cucitura per ogni pezzo.

In questo modo potrete montare la lampo sul dietro, e sui fianchi o lasciare le cuciture semplici, oppure montarci delle carinissime tasche invisibili.

Noi abbiamo optato per quest’ultima soluzione.

Una volta effettuate le pieghe, andiamo a fermarle con una cucitura dritta a circa 1cm.

Ora passiamo al fascioncino. Lo tagliamo circa 4/5 cm più lungo della nostra circonferenza vita perché questo scarto ci servirà per la chiusura con il bottone (alto in base al nostro gusto).  Tagliamo della stessa misura anche la teletta termoadesiva, che servirà per rinforzare e dare sostegno al fascioncino.

Assicurandoci che la parte della colla, quella più lucida, sia contro il tessuto, andiamo a passarci sopra il ferro da stiro, non trascinando mi raccomando, ma semplicemente tamponando qualche secondo. Dopo averlo lasciato riposare qualche minuto, andiamo a stirare prima a metà, e poi a 2 cm dal bordo, così da crearci una sorta di linea guida per le cuciture.

Prepariamo ora l’asola volante, che non è altro che un pezzettino di tessuto largo 1 cm / 1 cm e mezzo e lungo a seconda del bottoncino scelto.

Prima di procedere con la cucitura del fascione, andiamo a montare la lampo. Vi consiglio di utilizzare il piedino per cerniere invisibili, che vi faciliterà tantissimo il lavoro. Posizionate la lampo dritto contro dritto e cucite all’interno, tenendo leggermente aperto nella parte iniziale della cucitura; il resto farà tutto lui.

Ora che i bordi sono rifiniti, la lampo è montata e la gonna è tutta cucita, andiamo a montare il fascione. Chiudiamo con una cucitura la parte iniziale posizionando all’interno l’asola volante, prendendo sempre la misura del bottoncino, e cuciamo il fascione alla gonna dritto contro dritto.

A questo punto andiamo a risvoltare il fascione, inserendo all’interno sia la lampo che tutto il tessuto della gonna e utilizziamo la piegatura “linea guida” che ci siamo create prima con il ferro.

Questa parte del fascioncino rimarrà “a vista” e potete decidere di rifinire il bordo a taglia e cuci o con il punto zig zag a macchina così che risulti bello pulito, oppure con uno sbieco che è davvero elegante.

Una volta risvoltato, andiamo a fare una cucitura nascosta proprio a filo del fascioncino. Anche qui vi consiglio il piedino giusto che vi aiuta davvero tanto, il piedino a lamella centrale, che grazie proprio alla sua forma, vi permette di andare belle dritte.

Ci fermiamo a qualche cm prima dalla fine per cucire anche l’ultima parte del fascione, e riprendiamo per chiudere il tutto, cucendo a mano con dei punticini invisibili l’ultimo pezzettino rimasto aperto.

Bottoncino, orlo e la vostra bellissima gonna a pieghe dall’aspetto vintage è pronta!

Video tutorial Gonna a pieghe

Ora non ci resta che lasciarvi il video tutorial della gonna a pieghe, così potrete provare anche voi a realizzare questo capo d’abbigliamento femminile dal gusto retrò che non passa mai di moda.

Buon lavoro (creativo) e arrivederci al prossimo articolo!

Leggi anche

Top Basic | Scopri come realizzarlo

Colore Pantone | Come indossare il Very Peri

Babbo Natale Uncinetto | Scopri come realizzarlo

Bavaglino Pappa | Scopri come realizzarlo

?>
Trustpilot