dizionario dei tessuti

Filo di Scozia | Dizionario dei Tessuti

Quando si parla di Filo di Scozia facciamo generalmente riferimento ad un marchio registrato che contraddistingue dei prodotti di elevata qualità. Per la precisione è un tipo di filato a due fili ritorti, che vengono lavorati per eliminare la peluria e mercerizzati per renderli più resistenti. Ha un aspetto molto lucido e brillante.

 

filo di cotone lilla

Il Filo di cotone Scozia viene prodotto con le migliori fibre di cotone, generalmente di provenienza egiziana. Il nome Filo di Scozia deriverebbe  dal processo di mercerizzazione del cotone, sperimentato per la prima volta in Scozia nella fabbrica J&P Coats di Paisley.

Caratteristiche tecniche Filo di Scozia

Il Filo di Scozia veniva importato fin dalla seconda metà dell’800 dall’Inghilterra, paese specializzato nella lavorazione del filo di cotone. Il titolo del filato varia notevolmente secondo la destinazione d’uso dei capi confezionati. Con questo materiale vengono realizzati calzini da uomo, biancheria intima e magliette sia da uomo che da donna. 

E’ un tessuto molto morbido e lucente, irrestringibile e indeformabile, soprattutto se viene sottoposto al trattamento sanfor che ne stabilizza le dimensioni. E’ molto confortevole a contatto con la pelle, per questo è molto utilizzato nella realizzazione di capi di biancheria. Inoltre favorisce la traspirazione della pelle e l’assorbimento dell’umidità.

Vantaggi

  • morbido
  • confortevole
  • traspirante
  • assorbente
  • resistente
  • lucido e brillante
  • anallergico
  • antibatterico
  • facile da tingere

Svantaggi 

  • non presenta svantaggi

Per saperne di più:

  • TECNOLOGIE APPLICATIVE AI MATERIALI E AI PROCESSI PRODUTTIVI: TESSILI, ABBIGLIAMENTO E MODA, prima edizione 2014 – Casa editrice San Marco Srl, Cosetta Grana.
  •  
  • FIBRE, TESSUTI E MODA: STORIA, PRODUZIONE, DEGRADO, RESTAURO E CONSERVAZIONE a cura di Enrico Pedemonte 2012 by Marsilio Editori Spa.
  •  
  • L’INVENZIONE DELLA MODA: LE TEORIE GLI STILISTI LA STORIA – Massimo Baldini, Armando editore 2005.
Trustpilot
Iconic One Theme | Powered by Wordpress