Product was successfully added to your shopping cart.
0item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Precedente

Vellutina bielastica

Precedente

Raso di seta rose

Jersey tinta unita

Breve descrizione

Tessuto tinta unita, altezza 145cm, composizione 92% poliestere 8% elastam, peso 285 gr al mtl. Utilizzato per il confezionamento vestiti, magliette, gonne, tubini, top, pantaloni.

Disponibilità: Disponibile

6,50 €
  • Acquista 1 a 6,00 € ciascuno e risparmia 8%
  • Acquista 5 a 5,80 € ciascuno e risparmia 11%
  • Acquista 10 a 5,50 € ciascuno e risparmia 16%
  • Acquista 30 a 5,00 € ciascuno e risparmia 24%

Prezzi al metro

I prezzi si intendono iva inclusa

* Campi obbligatori

6,50 €

Prezzi al metro

Legenda

Dettagli

Il Jersey non è propriamente un tessuto, cioè realizzato a telaio con trama e ordito, ma una stoffa realizzata a maglia rasata; il nome si riferisce alla gran parte dei prodotti della maglieria industriale. Prodotto con macchine per maglieria, risulta elastico sia in lunghezza che in larghezza e se realizzato a catena ha caratteristiche di indemagliabilità.[1] Può essere ottenuto da qualsiasi fibra tessile: le più usate sono il cotone, la lana e la viscosa. Trova applicazione in tutti i campi: dall'arredamento all'abbigliamento, come fodera e sostegno per tecnofibre; accoppiato a cuoio e gomma nelle calzature. I tessuti jersey con fili elastam hanno un'elasticità superiore a quelli stretch e sono particolarmente adatti alla confezione di abbigliamento sia femminile sia maschile, e sportivo. Sul finire del XIX secolo il "jersey" era un pesante tessuto di maglia usato dai pescatori dell'isola inglese di Jersey. Era una maglia rasata, semplice, leggera, morbida e naturalmente elastica; veniva resa adatta a molteplici usi nel campo dell'abbigliamento. Ritenuto inadatto alla sartoria, divenne di moda quando la stilista Coco Chanel lo impiegò per le sue creazioni.
  1. Recensisci per primo questo prodotto

Ogni utente registrato può scrivere una recensione. Per favore, accedi o registrati