L’ABC del Ricamo

Oggi è un appuntamento un po’ particolare quello con La Rubrica del Lunedì perché inauguriamo una sorta di rubrica nella rubrica. Infatti, da oggi e per ogni mese, dedicherò un articolo ad una tecnica che amo molto, il ricamo a mano.

Il ricamo è una tecnica che può scoraggiare molte di voi, perché spesso si pensa che occorra chissà quale materiale specifico e di conseguenza quanto siano alti i costi da affrontare. In realtà non è così perché gli strumenti necessari sono pochi e semplici e per questo primo articolo inizieremo proprio a parlare di tutto ciò che occorre per imparare l’ABC del ricamo.

I materiali: Il telaio o cerchio da ricamo

Il telaio è necessario per tendere il tessuto durante il ricamo. Se ne trovano di diverse misure. Il mio consiglio è di acquistarne uno di medie dimensioni, 18-20 cm che vi permetterà di svolgere comodamente vari tipi di ricamo. Se vi appassionerete potrete pensare di acquistarne di differenti dimensioni. C’è da considerare che hanno un prezzo piuttosto contenuto e che spesso vengono utilizzati per fare da cornice al ricamo stesso.

Tessuto

La scelta del tessuto può sembrare banale, ma in realtà non è così perché è vero che è possibile ricamare su tanti tipo di stoffa ma per un principiante è meglio scegliere un cotone o una tela perché avrà meno difficoltà. Ad esempio, scegliere una stoffa troppo delicata o che tende a sfilare potrebbe scoraggiarvi e farvi perdere la pazienza. Con il ricamo la pazienza è uno degli strumenti fondamentali 😉

Filo da ricamo

Il filo è molto importante perché pensate di acquistare un filo scadente, fare un lavoro di ore e poi vedere il lavoro rovinato dopo un lavaggio perché il colore del filo ha stinto! Quindi è assolutamente consigliato comprare un filo di qualità. Inoltre il filo va scelto in base anche al peso, perché più il lavoro sarà dettagliato più il filo dovrà essere sottile; al contrario più è largo il disegno più il filo dovrà essere spesso. Al momento però questo aspetto non ci interessa perché essendo una rubrica per principianti ci concentreremo su ricami molto semplici ma d’effetto.

Aghi da ricamo

Essenziale per i primi progetti un ago da ricamo base, ad esempio n. 12 o 18 che è ideale per ricamare su tela o cotone. Alcuni aghi sono appuntiti, mentre altri hanno la punta arrotondata, ma se sei un principiante la punta acuminata ti permetterà di portare a termine la maggior parte dei progetti più semplici.

Forbici da ricamo

Le forbici da ricamo sono indispensabili per un buon lavoro, perché non sfilano e sono pratiche e maneggevoli. Hanno delle lame piccole ma molto taglienti e per questo è consigliabile utilizzarlo solo per il ricamo perché anche tagliando della carta potrete rovinargli il filo. E poi, vogliamo dire quanto sono stilose queste forbici cicogna!?

Ora che sapete tutto ciò che vi occorre per imparare a ricamare correte ad acquistarlo sullo shop online di Panini Tessuti così lo avrete disponibile al prossimo appuntamento con l’ABC del Ricamo!

Ora vi lascio con qualche foto dei ricami di Sarah Benning, una vera artista del ricamo contemporaneo, in modo che possano esservi d’ispirazione. Arrivederci al prossimo lunedì!

Leggi anche

Top Basic | Scopri come realizzarlo

Colore Pantone | Come indossare il Very Peri

Babbo Natale Uncinetto | Scopri come realizzarlo

Bavaglino Pappa | Scopri come realizzarlo

?>
Trustpilot